Biografia

Serena SpedicatoCantante eclettica, poliedrica e ricca di pathos, dal timbro originale e affascinante, Serena Spedicato esprime la sua creatività in percorsi musicali variegati, ma raffinati ed eleganti, con particolare predilezione nella esplorazione di un genere jazz dal sapore cameristico.
Giovanissima, si approccia al canto jazz con il M° Luigi Bubbico ricoprendo il ruolo di vocalist nell’organico dell’Orchestra Jazz del Conservatorio Tito Schipa di Lecce. Studia vocalità jazz e approfondisce lo stile e il linguaggio jazzistico seguendo le Masterclass della jazz-vocalist Cinzia Spata. Frequenta numerosi Stages e Workshops tra cui “Jazz in Laurino” dove nel 2010 vince la Borsa di studio “Dennis Irwin” in Canto Jazz. Studia canto jazz, contemporaneo, tecnica vocale moderna e jazz e improvvisazione con la jazz-vocalist Gianna Montecalvo. Segue le Masterclass di Lucilla Galeazzi, Cinzia Spata, Gianna Montecalvo, Tuck and Patty, Michele Rabbia, Alberto Mandarini (Orchestra Conduction), Jonathan Kreisberg.
Autrice e compositrice, ha all’attivo un’intensa attività concertistica con numerose formazioni di estrazione jazz, corale, polifonico. Corista di Arthur Miles, soprano dell’ottetto vocale Souldiesis (con cui apre il concerto di Ray Mantilla nella rassegna “Jazz in Puglia“), voce del progetto Alessandro Quarta & his Blues Band, della Big Band Grande Salento Orchestra di Maurizio Petrelli con Guido Pistocchi e Larry Ray, voce del quintetto vocale Beat Five, voce della Swing Big Band del Conservatorio Tito Schipa di Lecce diretta dal M° Luigi Bubbico.
Collabora e condivide palcoscenici e rassegne musicali con artisti quali: Roy Paci & Aretuska, Radiodervish, Trilok Gurtu, Massimo Manzi, Paolino Dalla Porta, Michele Rabbia, Marco Tindiglia, Arthur Miles, Ray Mantilla, Omar Sosa, Lucilla Galeazzi, Alberto Mandarini, Masa Kamaguchi, Rhapsodija Trio, Larry Ray, Arnoldo Foà, Giovanni Imparato, George Garzone, Matt Renzi, Andy Sheppard.
In studio presta la voce a progetti discografici ufficiali come la colonna sonora originale del film “Galantuomini” di Edoardo Winspeare (Marc’Aurelio d’Argento al Festival del Cinema di Roma, edito EMI-Dodicilune, distribuito IRD), al disco omonimo dei Souldiesis anche in qualità di autrice/compositrice (edito Koinè, distribuito IRD), al disco “PugliAmerica a/r” di Maurizio Petrelli & Big Band, feat. Guido Pistocchi, (edito WYSIWYG, distribuito IRD), al disco “Sotto il Celio Azzuro” del compositore salentino Gabriele Rampino, al disco “HUNGER AND LOVE. Tribute to Billie Holiday 1915 – 2015” (edito Dodicilune, distribuito IRD). Lead voice insieme al quintetto vocale Beat Five nel film corto “La bicicletta” di Silvio Cantoro.
Nel novembre 2012 pubblica il suo primo lavoro discografico da solista dal titolo “My Waits, Tom Waits Songbook” insieme a straordinari musicisti quali Gianni Iorio (bandoneon), Pierluigi Balducci (basso e arrangiamenti originali), Antonio Tosques (chitarra), Pierluigi Villani (batteria). Il disco è pubblicato per la linea Koinè/Dodicilune e distribuito ufficialmente da IRD, viene presentato in concerto in diverse città italiane e viene votato tra i “Migliori 10 dischi del 2013” dal portale specializzato Musiczoom.
Nel febbraio 2013 presenta il suo primo videoclip ufficiale “Muriel” tratto dal disco “My Waits, Tom Waits Songbook” con la regia di Gianni De Blasi. Riceve menzioni al Top Jazz 2013 quale “Miglior Nuovo Talento” a cura della rivista Musica Jazz.
Diplomata in Canto Jazz presso il Conservatorio Tito Schipa di Lecce con i M° Luigi Bubbico, Susanna Stivali, Gianna Montecalvo, Ada Montellanico con votazione 110/110 con Lode, Plauso, Bacio Accademico, Menzione d’Onore.